Cognitive Archaeology From Theory to Practice: atti della Annual Balzan Lecture di Colin Renfrew
È stato pubblicato dalla casa editrice Leo S. Olschki di Firenze il libro che raccoglie gli atti della Annual Balzan Lecture tenuta da Colin Renfrew, Premio Balzan 2004 per l'archeologia preistorica, all'Accademia Nazionale dei Lincei a Roma il 30 novembre 2011, dal titolo "Cognitive Archaeology From Theory to Practice. The Early Cycladic Sanctuary at Keros".
In lingua inglese, il libro è disponibile nella rete di vendita Olschki (76 pagg, al prezzo di 15 euro).
Si tratta del terzo volume della serie sulle Annual Balzan Lectures, che si tengono alternatamente in Italia e Svizzera, nell’ambito delle Convenzioni di collaborazione sottoscritte dalla Fondazione Balzan "Premio" con le Accademie svizzere delle scienze e con l'Accademia Nazionale dei Lincei per la divulgazione di studi scientifici e umanistici di respiro internazionale.

Nella sua dissertazione, Colin Renfrew spiega come, dai primi ritrovamenti a Keros quasi cinquant’anni fa, alle campagne archeologiche sull’isola, agli scavi di Kavos e Dhaskalio, abbia disegnato una mappa rituale delle isole Cicladi individuando una rete di cerimonie e pellegrinaggi nel periodo 2500-2000 a.C.. Queste scoperte hanno consentito a Renfrew di fornire una rivoluzionaria interpretazione cognitiva dell’archeologia preistorica. L’analisi dei reperti, condotta con molti giovani ricercatori, contribuirà ancora allo studio delle origini della prassi rituale dell’Egeo.
  • stampa stampa
rimani1
informato
via mail
Scrivi la tua mail