I Premi Balzan 2018 Consegnati a Roma
Oggi a Roma, all'Auditorium dell'Accademia Nazionale dei Lincei, il Presidente della Repubblica ha consegnato i Premi Balzan 2018 a:
Eva Kondorosi (Ungheria/Francia), per l'ecologia chimica,
Detlef Lohse (Paesi Bassi/Germania) per la dinamica dei fluidi,
Jürgen Osterhammel (Germania), per la storia globale,
Marilyn Strathern (Gran Bretagna) per l’antropologia sociale.
Il Premio per l’umanità, la pace e la fratellanza tra i popoli è stato consegnato a Terre des hommes (Svizzera).

La cerimonia si è svolta alla presenza dei presidenti della Fondazione Internazionale Balzan “Premio”, Enrico Decleva, e “Fondo”, Gisèle Girgis-Musy. Secondo il rito cerimoniale ogni premiato, presentato da Luciano Maiani, Presidente del Comitato generale Premi, ha pronunciato un discorso di accettazione e ringraziamento.

Per ciascun premio annuale la Fondazione Balzan ha assegnato 750.000 franchi svizzeri (circa 670.000 euro). Metà della somma deve essere destinata dagli stessi premiati a progetti di ricerca condotti preferibilmente da giovani studiosi. Il Premio per l’umanità, la pace e la fratellanza tra i popoli è un premio speciale, assegnato dalla Fondazione Balzan con un intervallo variabile ma non inferiore ai tre anni. Il valore di quello del 2018 è un milione di franchi svizzeri (circa 890.000 euro).

La cerimonia 2018 è stata preceduta, giovedì 22 novembre mattina, dal Forum interdisciplinare dei Premiati Balzan, all'Accademia Nazionale dei Lincei (Palazzo Corsini).
Nel pomeriggio del 22 novembre, sempre all'Accademia dei Lincei, si è svolto un incontro pubblico di presentazione di Terre des hommes.
  • stampa stampa
rimani1
informato
via mail
Scrivi la tua mail