Charles Coulston Gillispie
USA
Premio Balzan 1997 per la storia e la filosofia delle scienze
Per il contributo eccezionale dato alla storia e alla filosofia delle scienze, grazie ai suoi lavori intellettualmente vigorosi e precisi e alla pubblicazione di uno straordinario strumento di lavoro.

Charles Coulston Gillispie è nato a Harrisburg Pennsylvania, nel 1918 (*1918 - †2015). Dopo studi scientifici al Massachusetts Institute of Technology, viene mobilitato per quattro anni sotto le armi. Ottiene il dottorato (Ph.D.), nel 1949, all’Università di Harvard, con una tesi sulle relazioni tra scienza e religione nei decenni che precedono Darwin (Genesis and Geology, 1951, 1969 e 1996). Tutta la sua carriera universitaria si svolge all’ Università di Princeton, dal 1950 al 1987. Vi crea un programma di storia e filosofia delle scienze che ottiene un grande successo e le cui grandi linee sono riassunte in un’opera che diventa presto un classico (The Edge of Objectivity, 1960, 1990, traduzioni in più lingue). L’attività d’insegnamento di Charles Coulston Gillispie, alla quale partecipò il rimpianto Thomas S. Kuhn, ha contribuito alla formazione di molti storici e filosofi delle scienze. Gillispie ha insegnato per molti anni a Parigi (Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales).

Dobbiamo a Charles Coulston Gillispie il monumentale Dictionary of Scientific Biography (16 volumi, 1970-80): ne fu l’ideatore, l’organizzatore e l’editore. Questa raccolta di circa cinquemila biografie è oggi lo strumento di lavoro principale per gli storici delle scienze.
L’importanza cruciale dello sviluppo delle scienze in Francia, tra la fine dell’ Ancien Régime e i primi decenni del secolo scorso, ha suscitato l’interesse del premiato.
Ha dedicato molti libri di qualità eccezionale ai protagonisti di questo sviluppo: Lazare Carnot, Savant, 1971; Science and Polity in France at the End of the Old Regime, 1980; The Montgolfier Brothers and the Invention of Aviation, 1983; Pierre-Simon Laplace, 1997.

L’insieme di queste opere permette una migliore comprensione dei rapporti che in quel periodo si sono instaurati tra scienza e società, e che hanno prevalso fino ai nostri giorni. Una fama internazionale e traduzioni in più lingue hanno reso omaggio ai meriti di Charles Coulston Gillispie. Nel 1997 è stato chiamato a presiedere il Congresso Internazionale di Storia delle Scienze.
  • stampa stampa
rimani1
informato
via mail
Scrivi la tua mail