Manfred Brauneck
Germania
Premio Balzan 2010 per la storia del teatro in tutte le sue forme espressive
Per la sua ampia ricostruzione di due millenni e mezzo di storia del teatro europeo, nonché per le sue ricerche sulle differenti attività teatrali, considerate in un contesto internazionale.
Manfred Brauneck, nato nel 1934, ha insegnato dal 1973 letteratura tedesca moderna e storia del teatro in qualità di professore all’Università di Amburgo.
Lì ha diretto, per molti anni, il Centro di Ricerca sul Teatro e il corso di studi di regia teatrale e arte drammatica.
Chiunque compia una ricerca in una biblioteca, relativa alla letteratura specialistica di storia del teatro, rimarrà particolarmente impressionato dall’opera in sei volumi Die Welt als Bühne (Il mondo come palcoscenico). In essa Manfred Brauneck descrive la cultura teatrale europea di oltre 2500 anni e la pone in relazione alle strutture di pensiero e sociali delle varie epoche e regioni. Spiega anche gli svariati sviluppi nazionali che si riflettono negli allestimenti scenici.
Questa autentica enciclopedia documenta la molteplicità e la ricchezza del continuo sviluppo artistico-innovativo, attingendo a fonti storicamente verificate.
L’interesse specifico di Manfred Brauneck si concentra sul teatro del XX secolo, sulla molteplicità di posizioni che, ai suoi inizi e in alcuni luoghi, ruppero con la tradizione e diedero spazio sui palcoscenici ad alcuni esperimenti che propagavano, stimolavano e, spesso e volentieri, provocavano. In questo ambito storico, Manfred Brauneck arricchisce lo stato delle conoscenze specialistiche con antologie di testi che riportano, con vari commenti, le prese di posizione di registi, drammaturghi e scenografi . Questo profondo fondamento lessicografico offre a molti saggisti fatti reali e verificati, della cui affidabilità l’autore stesso si fa garante.
In entrambi i volumi del suo dizionario del teatro, oltre a una visione generale del teatro europeo, si fa riferimento anche alle forme di teatro di culture extraeuropee, ampliando il concetto di “teatro” al di là dei confini tradizionali di arte pura che si svolge sul palcoscenico.
Manfred Brauneck, in queste pubblicazioni, ci rende partecipi, grazie alle sue vaste conoscenze, di diversi sviluppi storici, di persone, stili e concetti che sono strettamente collegati con il teatro. Mette così a disposizione del lettore un’opera grandiosa, senza giudicare o dare valutazioni. In questo modo sia i conservatori delle teorie legate alla tradizione, che i progressisti-alternativi, trovano in quest’opera elementi in base ai quali vale la pena riconsiderare le proprie posizioni.
La sua rappresentazione dettagliata della storia del teatro, con la quale egli apre a noi e alle generazioni future l’accesso a questo fenomeno culturale particolarmente importante, ha indotto la Fondazione Internazionale Balzan ad assegnargli il Premio Balzan per la storia del teatro in tutte le sue forme espressive.
  • stampa stampa
rimani1
informato
via mail
Scrivi la tua mail