Fondazione Terre des hommes – Aide à l’enfance

Svizzera

Premio Balzan 2018 per l'umanità, la pace e la fratellanza fra i popoli

Per l'impegno che Terre des hommes–Aide à l’enfance ha profuso per migliorare la vita quotidiana degli esseri umani più vulnerabili (i bambini e le loro famiglie), per salvare milioni di bambini bisognosi in tutto il mondo e, in particolare, per il suo progetto SIMSONE nella regione di Segou nel Mali che permette, tramite la formazione di assistenti sanitari in loco, di salvare neonati al momento del parto e di curare con successo le loro madri; un progetto che potrà essere replicato e messo in atto su grande scala in altri paesi.

   La Fondazione Terre des hommes - Aiuto all’infanzia è stata fondata nel 1960 a Losanna da Edmond Kaiser, scrittore, poeta e agguerrito esponente della resistenza durante la seconda guerra mondiale, un uomo d’azione che fu segnato dalla morte accidentale del figlio di due anni. Gli obiettivi di Terre des hommes sono la promozione dei diritti dei bambini, la lotta contro il loro sfruttamento e l’aiuto allo sviluppo per offrire loro un futuro migliore. Diverse organizzazioni giuridicamente indipendenti collaborano oggi assieme all’interno della Federazione Internazionale Terre des Hommes.
   La Fondazione Terre des hommes, con sede a Losanna, celebrerà il suo 60° anniversario nel 2020. La Convenzione internazionale sui diritti dell’Infanzia continua ad essere il pilastro attorno al quale si sviluppano le attività di Terre des hommes. La difesa dei diritti dei bambini, l’accesso alla giustizia, la protezione dei bambini vittime di conflitti, la lotta contro le peggiori forme di sfruttamento, l’accesso alle cure, il sostegno psicosociale per i bambini vulnerabili in tutto il mondo e la sensibilizzazione di tutte le comunità e i governi sono tra le attività prioritarie dell’organizzazione. Il successo delle azioni sul terreno, a livello di impatto e durabilità, dipende dalla partecipazione attiva delle comunità e dei governi e dal riconoscimento dei diritti fondamentali dei bambini.
   Oggi, l’organizzazione fornisce assistenza a più di tre milioni di bambini e alle loro famiglie in più di 45 paesi, incluso nelle zone più inaccessibili del mondo. I bambini beneficiano dei programmi Terre des hommes nel campo della salute, della protezione dell’infanzia e degli aiuti umanitari di emergenza. Nonostante gli impegni e gli sforzi della Comunità internazionale per ridurre la mortalità materna e infantile, muoiono ancora ogni anno nel mondo 2,6 milioni di neonati e 300.000 madri, cui si aggiungono 2,6 milioni di bambini nati morti. Uno studio pubblicato nel giugno 2018 su Lancet Global Health indica che il 76% dei decessi alla nascita in Mali sono dovuti a cure al di sotto dei livelli di garanzia. La maggior parte delle perdite di vite umane potrebbe essere evitata rafforzando la formazione degli operatori sanitari. Per questo motivo Terre des hommes ha sviluppato progetti di salute perinatale nei paesi più fragili, comprese nelle aree rurali e remote, affinché le persone più vulnerabili ne possano beneficiare.
   Grazie alla dotazione del Premio Balzan, Terre des hommes potrà sviluppare su più larga scala un progetto chiamato SIMSONE1. Si tratta di un’unità mobile di simulazione di cure ostetriche e neonatali essenziali che ha avuto grande successo nella sua fase pilota dall’ottobre 2016 all’ottobre 2017 nel distretto sanitario di Macina in Mali. La prima unità mobile SIMSONE, composta da due ostetriche, ha formato 68 operatori sanitari in un anno in 21 centri sanitari. Il livello di qualità dei gesti salva-vita degli operatori in questi centri sanitari è aumentato in modo straordinario, passando dal 37,4% all’82,8%. Gli 11 gesti essenziali oggetto dell’addestramento sono ora eseguiti correttamente da circa il 90% del personale sanitario nei vari centri e maternità. Una valutazione indipendente del progetto da parte dell’Istituto svizzero di salute pubblica e tropicale di Basilea conferma la qualità della metodologia SIMSONE nel salvare la vita dei neonati e delle madri e nel ridurre la mortalità. Questa valutazione ci incoraggia a sviluppare un’applicazione più ampia del modello SIMSONE.
   SIMSONE sarà quindi esteso da Terre des hommes dal distretto di Macina all’intera regione di Ségou. 700 operatori saranno formati in 200 centri sanitari di questa regione che registra 67.000 nascite all’anno. Terre des hommes visiterà ogni centro sanitario almeno una volta al mese per formare il personale sanitario. Si stima che SIMSONE sarà in grado di salvare in media ogni mese 150 neonati dall’asfissia perinatale e di trattare con successo 80 madri con emorragia post partum. Con l’espansione geografica del progetto, la formazione sarà rafforzata con un nuovo modulo che si occupa della seconda causa principale di mortalità materna, l’eclampsia, un disturbo ipertensivo legato alla gravidanza. In collaborazione con le autorità locali, SIMSONE potrà essere replicato e sviluppato su larga scala in Mali e in altri paesi, attraverso un manuale di formazione e un’applicazione online che valuta le competenze degli operatori prima e dopo gli interventi.

1 SIM per Simulazione / SONE per Soins Obstétricaux et Néonataux Essentiels (cure ostetriche e neonatali essenziali)