Paolo Rossi Monti

Italien

Balzan Preis 2009 für Wissenschaftsgeschichte

Bio-bibliographie

Paolo Rossi Monti, (Urbino *30 dicembre 1923 –Firenze †14 gennaio 2012) cittadino italiano, è stato professore emerito nell’Università di Firenze dal 1999 e socio nazionale dell’Accademia dei Lincei.


Si è laureato in filosofia nel 1946, a Firenze, con Eugenio Garin. Nel 1947, sempre con Garin, ha conseguito il diploma di perfezionamento in studi filosofici. Fra il 1947 e il 1949 ha insegnato storia e filosofia nel Liceo classico di Città di Castello (PG). Dal 1950 al 1959 è stato assistente di Antonio Banfi all’Università di Milano. Fra il 1950 e il 1955 ha lavorato alla casa editrice Mondadori. Libero docente in storia della filosofia nel 1954, è stato professore incaricato nella Facoltà di Lettere dell’Università di Milano dal 1956 al 1961. Vinto il concorso per professore ordinario di storia della filosofia nel 1961, ha insegnato nelle Università di Cagliari, Bologna e (dal 1966 al 1999) Firenze.


Nel 1959 ha conseguito un Research Grant presso il Warburg Institute della London University. Nel 1970 è stato Visiting Fellow presso il Wolfson College dell’Università di Cambridge. Nel 1972 è stato eletto membro del Comitato 08 del Consiglio Nazionale delle Ricerche e rieletto nel 1977. Dal 1980 al 1983 è stato presidente della Società Filosofica Italiana e, dal 1983 al 1990, presidente della Società Italiana di Storia della Scienza. Dal 1986 al 1995 è stato presidente del Centro Fiorentino di Storia e Filosofia della Scienza. Dal 1988 è presidente del Comitato Scientifico dell’Istituto Antonio Banfi di Reggio Emilia. Nel 1981 è stato eletto socio corrispondente dell’Accademia Pontaniana di Napoli. Nel 1988 è stato eletto socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei e, nel 1992, socio nazionale. Nel 1989 è stato eletto membro dell’Academia Europaea e dal 1998 membro emerito. Dal 1997 è membro onorario della Società Italiana di Psicopatologia. Nel marzo 1998 ha inaugurato un corso sull’idea di progresso presso la Scuola Universitaria di Studi Superiori dell’Università di Pavia. Dal 2000 al 2007 è stato presidente della Società per lo studio dei rapporti tra scienza e letteratura (SISL). Gli hanno conferito la laurea ad honorem in filosofia e in scienze filosofiche l’Università di Pavia nel 2004 e l’Università di Bologna nel 2006.

Nel 1985 ha ricevuto la Sarton Medal dalla History of Science Society (USA) e nel 2003 la Medaille Pictet dalla Société de Physique et d’Histoire Naturelle de Genève. Nel 2009 il Presidente della Repubblica Italiana gli ha conferito il titolo di Cavaliere di Gran Croce.


Ha collaborato a numerosi periodici e ha fatto parte della direzione di varie riviste; ha anche fatto parte dell’Advisory Board della Encyclopedia of the Scientific Revolution, (W. Applebaum Editor), New York and London, Garland, 2000. Ha diretto per l’editore Feltrinelli la collana “I fatti e le idee” e la serie “Storia della Scienza”, per la casa editrice Sansoni la serie “Scuola aperta” e “Saggi”, per la Nuova Italia la collana “Storie di idee”. Assieme a Walter Bernardi ha diretto la collana “Storia della scienza” dell’editore Olschki.


Paolo Rossi Monti ha curato edizioni di Cattaneo (Mondadori), Bacone (Utet), Vico (Rizzoli), Diderot (Feltrinelli), Rousseau (Sansoni), Fogazzaro (Longanesi). Ha anche diretto per la Utet, collaborandovi per la parte di sua competenza, una Storia della scienza moderna in cinque volumi (1988). Per la stessa casa editrice ha diretto un trattato in quattro volumi intitolato La filosofia (1995). Ha curato varie raccolte di saggi: Lezioni sull’illuminismo (Milano, Feltrinelli, 1980); Il newtonianesimo nel Settecento (Roma; Istituto dell’Enciclopedia Italiana, 1983); L’età del positivismo (Bologna, Il Mulino, 1986). Anche per la scuola ha curato numerosi volumi. Ha pubblicato circa 200 saggi e articoli su riviste italiane e una trentina su riviste straniere.


Fra le sue opere menzioniamo:


-    Francesco Bacone. Dalla magia alla scienza, Laterza, Bari, 1957; Il Mulino, Bologna 2004. Tradotto in inglese (1968 e 2008), giapponese (1970), spagnolo (1990) e portoghese (2006)
-    Clavis universalis. Arti della memoria e logica combinatoria da Lullo a Leibniz, Ricciardi, Milano, 1960, Il Mulino Bologna,1983. Tradotto in giapponese (1984), francese (1993), inglese (2000) e portoghese (2004)
-    I filosofi e le macchine 1400-1700, Feltrinelli, Milano, 1962. Tradotto in spagnolo (1966), inglese (1970), ungherese (1975), polacco (1978), portoghese (1989), giapponese (1989) e francese (1996)
-    I segni del tempo. Storia della Terra e storia delle nazioni da Hooke a Vico, Feltrinelli, Milano,1979. Tradotto in inglese (1984 e 1987) e portoghese (1992)
-    I ragni e le formiche. Un’apologia della storia della scienza, Il Mulino, Bologna,1986. Tradotto in spagnolo (1990)
-    La scienza e la filosofia dei moderni. Aspetti della rivoluzione scientifica, Bollati Boringhieri, Torino, 1989. Tradotto in portoghese (1992) -   Paragone degli ingegni moderni e postmoderni, Il Mulino, Bologna, 1989, 2009
-   Il passato, la memoria, l’oblio. Sei saggi di storia delle idee, Il Mulino, Bologna, 1991 (premio Viareggio 1992 per la saggistica) Il passato, la memoria, l’oblio. Otto saggi di storia delle idee, Il Mulino, Bologna, 2001. Tradotto in spagnolo (2003)
-   Naufragi senza spettatore. L’idea di progresso, Bologna, Il Mulino, 1995. Tradotto in polacco (1998), portoghese (2000) e turco (2002)
-   La nascita della scienza moderna in Europa, nella collezione “Fare l’Europa” diretta da Jacques Le Goff, Bari, Laterza, 1997, 2005, 2009. Tradotto in tedesco (1997), spagnolo (1998), francese (1999 e 2004), inglese (2001), portoghese (2001), romeno (2004), turco, olandese, ungherese, giapponese, polacco e portoghese (in corso di stampa)
-    Le sterminate antichità e nuovi saggi vichiani, La Nuova Italia, Firenze, 1999
-    Un altro presente. Saggi sulla storia della filosofia, Il Mulino, Bologna, 1999
-    Bambini, sogni, furori. Tre lezioni di storia delle idee, Feltrinelli, Milano, 2001
-    Il tempo dei maghi. Rinascimento e modernità, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2006 -    Speranze, Bologna, Il Mulino, 2008.

 

(Gennaio 2012)