Jacob Palis
Brasile
Premio Balzan 2010 per la matematica (pura e applicata)
Per i suoi contributi fondamentali alla teoria matematica dei sistemi dinamici.
La teoria dei sistemi dinamici, fondata dal grande matematico Henri Poincaré, è uno studio qualitativo delle equazioni differenziali.
Da oltre quarant’anni Jacob Palis fornisce contributi fondamentali a quest’area della matematica. Subito dopo il suo dottorato, è divenuto uno dei principali attori di un programma mirante a descrivere quasi tutti i sistemi dinamici.
Negli anni Settanta, sulla scia di Stephen Smale, è divenuto uno dei principali protagonisti nello sviluppo della teoria della dinamica iperbolica e della stabilità strutturale.
All’inizio degli anni Ottanta ha dato inizio, insieme a Newhouse e a Takens, a quello che si è rivelato uno dei campi più attivi della dinamica: la relazione tra le biforcazioni omocline o eterocline e il caos. Uno dei suoi contributi più importanti è stato rivelare, in questo contesto, il ruolo chiave giocato dalle dimensioni frattali in relazione alla frequenza delle biforcazioni dinamiche.
Oltre a questi notevoli risultati, Jacob Palis ha recentemente proposto un insieme globale di congetture che formano un programma ambizioso per la comprensione del comportamento tipico dei sistemi dinamici e, in particolare, caotici. Attualmente questo programma sta generando una consistente attività scientifica.
Molto recentemente, insieme a Jean-Christophe Yoccoz, Jacob Palis ha studiato la formazione di “ferri di cavallo non iperbolici” nello sviluppo di tangenti omoclineo eterocline.
Jacob Palis non solo ha fornito contributi duraturi e rilevanti alla matematica, ma ha anche svolto un’attività formativa impressionante, influenzando autorevolmente almeno due generazioni di matematici. Per questo motivo viene riconosciuto come il padre della Scuola latino-americana di matematica dei sistemi dinamici e una delle personalità scientifiche più importanti del continente.
Ha ricevuto molti premi internazionali, è socio di tredici accademie delle scienze e sei università gli hanno conferito una laurea honoris causa.
  • stampa stampa
rimani1
informato
via mail
Scrivi la tua mail