Charles Coulston Gillispie

USA

Premio Balzan 1997 per la storia e la filosofia delle scienze

Bio-bibliografia


Charles Coulston Gillispie, nato il 6 agosto 1918 a Harrisburg, Pennsylvania, è cittadino statunitense.

Ha insegnato dal 1946 al 1947 all’Università di Harvard in qualità di “Teaching Fellow” e “Tutor” in storia. Dal 1947 in poi la sua attività d’insegnamento si svolge all’Università di Princeton, dove ha coperto i seguenti incarichi: “lnstructor in History” (1947-50), “Assistant Professor of History” (1950-56), “John Witherspoon Preceptor” (1953-56), “Associate Professor of History” (1956-59), “Professor of the History of Science” (1959-87); Professore emerito dal 1987.

È stato “Directeur d’Etudes Associé” all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Parigi (1980-82, 1985-87).

È membro di numerose accademie statunitensi e di istituzioni internazionali quali la History of Science Society, l’American Academy of Arts and Sciences, l’American Philosophical Society, l’Académie Internationale d’Histoire des Sciences, American Association for the Advancement of Science,la New York Academy of Sciences, la British Academy. E’ Ufficiale nell’ordine delle “Palmes Académiques”.

Editore del Dictionary of Scientific Biography(16 volumi, 1970-80), ha anche pubblicato un gran numero di opere.

Tra i suoi libri più importanti citiamo:

- Genesis and Geology, 1951, 1969 e 1996;
- The Edge of Objectivity: An Essay in the History of Scientific Ideas, 1960 e 1990 (traduzioni in giapponese, 1966; greco, 1975; coreano, 1981; italiano, 1981; polacco, 1991);
- Lazare Carnot, Savant, 1971 (traduzione in francese, 1976);
- Science and Polity in France at the End of the Old Regime, 1980 (traduzione in italiano, 1983);
- The Montgolfier Brothers and the Invention of Aviation, 7783-84, with a word on the importance of ballooning for the science of heat and the art of building railroads, 1983 (traduzione in francese, 1989);
- Pierre-Simon Laplace, 1749-1827, a Life in Exact Science, 1997.



(Ottobre 1997)

RIMANI INFORMATO
VIA MAIL
Vuoi ricevere tutti gli
aggiornamenti sulla
Fondazione Internazionale Premio Balzan?
invia