Francesco Gabrieli

Italia

Premio Balzan 1983 per l'orientalistica

Bio-bibliografia


Francesco Gabrieli è nato a Roma il 27 aprile 1904 (†1996);

libero docente di lingua e letteratura araba nel 1930;

straordinario di arabo nell’Istituto Orientale di Napoli nel 1935-38;

ordinario di lingua e letteratura araba nella Università di Roma dal 1938 al 1979, della quale nel 1980 fu nominato Professore emerito;

socio dell’Accademia dei Lincei dal 1947; vice-presidente dell’Accademia stessa dal 1982;
socio ordinario dell’Arcadia; socio corrispondente dell’Istituto Lombardo e dell’Accademia di Scienze Lettere e Arti di Palermo;
socio d’onore della American Oriental Society; socio straniero delle Accademie arabe del Cairo, Damasco, Bagdad e Amman;

dottore honoris causa della Sorbona (Parigi III) e dell’Università di Lecce;
presidente della Unione Accademica Nazionale dal 1982 al 1983.

La sua produzione scientifica ammonta a circa 200 fra libri ed articoli sulla letteratura araba e persiana, la storia e la cultura dell’Islam antico e moderno, i rapporti fra la civiltà classica e la musulmana.

Tra i suoi libri più noti:

- Al-Mamtmn e gli Alidi (1929);

- Il califfato di Hishàm (1935);

- Giamil al-Udri (1938);

- Ibn Hamdìs (1948);

- Storia della letteratura araba (1951, 2ª ed. 1959, 3ª ed. 1967);


- Alfarabius. Compendium legum Platonis (1952);

- Il risorgimento arabo (1958);

- Abù Firàs (1977);

- Gli Arabi (1967);

- Maometto e le grandi conquiste arabe (1967);

- La poésie religieuse dans l’ancien Islam (1974);

- Viaggi e viaggiatori arabi (1975);

- La storiografia arabo-islamica in Italia (1975);

- Cultura araba del Novecento (1983).



(1983)

RIMANI INFORMATO
VIA MAIL
Vuoi ricevere tutti gli
aggiornamenti sulla
Fondazione Internazionale Premio Balzan?
invia