I Premi Balzan annuali
Le materie premiande annuali vengono scelte dal Comitato Generale Premi nell’ambito di due categorie: lettere, scienze morali e arti;scienze fisiche, matematiche, naturali e medicina. I quattro Premi Balzan, due per ogni categoria, sono attribuiti a ricercatori, scienziati o artisti che si sono distinti, a livello internazionale, nei loro specifici campi di attività.
L’avvicendamento annuale delle materie premiande, caratteristica del Premio Balzan, fa sì che lo scopo statutario di incoraggiamento della cultura e delle scienze venga attuato in tutti i campi del sapere, dando riconoscimento anche a filoni di studio particolarmente specifici,  innovativi, o trascurati da altri premi internazionali.
In base allo statuto della Fondazione, dal 2001 i premiati sono tenuti a destinare metà della somma attribuita al finanziamento di progetti di ricerca, condotti preferibilmente da giovani scienziati o umanisti.
Il Comitato Generale Premi ha annunciato che per il 2018 i Premi Balzan saranno attribuiti a questi ambiti di ricerca:

■ antropologia sociale
■ storia globale
■ dinamica dei fluidi
■ ecologia chimica
 
Il Premio Balzan per l'umanità la pace e la fratellanza tra i popoli
Il Premio per l’umanità, la pace e la fratellanza tra i popoli è un premio speciale, assegnato dalla Fondazione Balzan con un intervallo variabile ma non inferiore ai tre anni. Il riconoscimento è destinato a onorare persone o istituzioni che si sono distinte per un’eccezionale opera di carattere umanitario.
Le Candidature
Le candidature ai quattro premi annuali vengono richieste dal Comitato Generale Premi della Fondazione “Premio” alle più importanti istituzioni accademiche internazionali (università, istituti di ricerca, accademie) e personalità che il Comitato riconosca competenti a tal fine. I nominativi devono essere segnalati entro il 15 marzo di ogni anno e devono essere accompagnati dalla motivazione per la candidatura, dall’elenco delle pubblicazioni più importanti e da un curriculum vitae completo. Non sono ammesse le autocandidature.

Per il premio speciale per l’umanità, la pace e la fratellanza tra i popoli lo statuto prevede la costituzione di un’apposita Commissione Preparatoria, che è l’unica abilitata a proporre delle candidature. Tale Commissione è composta da sei membri, tre dei quali appartenenti al Comitato Generale Premi e tre al Consiglio di Fondazione. La Commissione si riunisce più volte fino ad arrivare a formulare la sua o le sue proposte di candidature da presentare al Comitato Generale Premi per la deliberazione finale.
  • stampa stampa
rimani1
informato
via mail
Scrivi la tua mail