1 luglio 2022

I Premi Balzan 2021 consegnati a Berna

I premi hanno un valore di 750.000 franchi svizzeri (circa 740.000 euro)
per ciascuna delle quattro materie. Metà da destinare dai premiati a progetti di ricerca.

[+ programma di sala]

I premi hanno un valore di 750.000 franchi svizzeri (circa 740.000 euro)
per ciascuna delle quattro materie. Metà da destinare dai premiati a progetti di ricerca.

[+ programma di sala]

Oggi, al Palazzo federale di Berna, alla presenza della Presidente del Consiglio Nazionale della Confederazione svizzera Irène Kälin i Premi Balzan 2021 sono stati consegnati a:


Giorgio Buccellati e Marilyn Kelly Buccellati per Arte e archeologia del Vicino Oriente antico,
Alessandra Buonanno e Thibault Damour per Gravitazione: aspetti fisici e astrofisici,
Saul Friedländer per Studi sull’olocausto e sul genocidio,
Jeffrey Gordon per Microbioma in salute e malattia.


La cerimonia è stata introdotta dalla presidente della Fondazione Balzan “Fondo”, Gisèle Girgis-Musy, e dal presidente della Fondazione Balzan “Premio”, Alberto Quadrio Curzio. Secondo il rito cerimoniale, ogni premiato, presentato da Luciano Maiani, Presidente del Comitato generale Premi, ha pronunciato un discorso di accettazione e ringraziamento.

Per ciascuno dei quattro premi la Fondazione Internazionale Balzan ha assegnato 750.000 franchi svizzeri (circa 740.000 euro), ammontare che consente di annoverare il Balzan tra i più generosi premi internazionali che promuovono nel mondo la cultura e le scienze. Metà della somma deve essere destinata dagli stessi premiati a progetti di ricerca condotti da giovani studiosi.


La cerimonia è stata preceduta, giovedì 30 giugno, dal Forum Interdisciplinare dei premiati Balzan, organizzato dalla Fondazione Balzan insieme alle Accademie svizzere delle scienze; un’occasione di confronto pubblico sulle materie premiate quest’anno.

Programma di sala

Iscriviti per ricevere tutti gli aggiornamenti sulla Fondazione Internazionale Premio Balzan.

Nome
Cognome
Email
Io sottoscritto dichiaro di aver letto e ben compreso l’informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 in particolare riguardo ai diritti da me riconosciuti e presto il mio consenso al trattamento dei miei dati personali con le modalità e per le finalità indicate nella informativa stessa.
Fondazione Internazionale Premio Balzan