La collezione Balzan a Badia Polesine

La collezione Balzan si trasferisce a Badia Polesine per essere esposta nel ridotto del Teatro Balzan.
Dopo essere stata conservata nella sede della Fondazione Balzan "Premio" a Milano e, negli ultimi due anni, esposta al museo Villa dei Cedri a Bellinzona, la collezione di dipinti, di proprietà della Fondazione "Fondo", entra nella città natale di Eugenio Balzan per essere riunita nel ridotto del prezioso Teatro sociale, anch'esso intitolato a Eugenio Balzan.
Questo simbolico "ritorno a casa" sarà festeggiato giovedì 11 settembre 2014 con un evento artistico, organizzato dal Comune di Badia Polesine in collaborazione con il movimento di arte rigenerativa Cracking Art, che coinvolgerà tutta la città con l'installazione di sculture sugli edifici principali, a partire dalle 19.

L'inaugurazione ufficiale si terrà al Teatro Balzan alle ore 17, con la partecipazione del sindaco di Badia Polesine Gastone Fantato, dei presidenti delle Fondazioni Balzan "Fondo" e "Premio", Achille Casanova ed Enrico Decleva, dello storico e critico d'arte Philippe Daverio e di Paolo Sciortino di Cracking Art.

La collezione Balzan è la raccolta di dipinti appartenuta a Eugenio Balzan, costituita prevalentemente da opere di fine Ottocento, annovera alcuni vertici assoluti della pittura italiana dell’epoca, come i quadri di Domenico Morelli, Mosè Bianchi, Filippo Palizzi, Giacomo
Favretto, Giovanni Fattori e Giuseppe De Nittis. 
La collezione fa parte del patrimonio della Fondazione Balzan, amministrato dalla Balzan “Fondo” di Zurigo.

RIMANI INFORMATO
VIA MAIL
Vuoi ricevere tutti gli
aggiornamenti sulla
Fondazione Internazionale Premio Balzan?
invia